Il bikini, 70 anni di amicizia con le donne

70 anni (e non mostrarli) di amicizia con le donne
luglio 1946 viene presentato al mondo
per la prima volta il bikini

Il nome nasce da una triste circostanza, pochi giorni prima della sua creazione, gli USA testarono la bomba atomica, nell’atollo di Bikini (da qui il nome del due pezzi)

Settant’anni di bikini, un semplice pezzo di stoffa che sconvolse i benpensanti
E’ stato il capo di abbigliamento che più di qualunque altro ha cambiato i costumi occidentali. Da Micheline Bernardini, a Ursula Andress, fino a Brigitte Bardot.

Storia di un mito che spaventò religiosi e dittatori

Parigi. Era il 5 luglio del 1946, quando una diciannovenne di Colmar passò alla storia per aver indossato il primo bikini. Si chiamava Micheline Bernardini, era una danseuse concupita del Casino de Paris, che mostrava disinibita il suo ombelico, aveva lo sguardo maliardo, le forme di una femme liberée e il sorriso di un mondo che si stava avviando verso la più grande rivoluzione dei costumi del Novecento.

Nonostante i 50 anni suonati di “Agente 007 – Licenza di uccidere“, Ursula Andress si aggiudica il primo posto per il costume più sexy della storia del cinema. Il sondaggio è stato riportato dal tabloid Star e l’attrice, ormai ultra 70enne, con quella scena è diventata una vera e propria leggenda, si piazza al primo posto.

Negli anni ’70 nacquero, ormai accettati e non più di certo ritenuti degni di una condanna eterna per la donna che lo indossava, scoppiò il boom dei bikini crochet, tutti realizzati rigorosamente in casa

Erano pieni di colori e ricchi di ricami, ma in questo stesso periodo furono realizzati anche tanti modelli pastello con triangolo fisso e slip con fasce alte sui fianchi

La forza trasgressiva e l’irresistibile sex appeal del bikini non sfuggirono all’occhio attento di Hollywood e dintorni. Una volta superato l’esame del pubblico pudore, cinema e tv non si tirarono certo indietro dinanzi all’avanzare impetuoso del due pezzi. Ne sono testimonianza ad esempio i ‘surf movie’ degli anni ’60 ambientati sulle spiagge della California sulle note dei successi dei Beach Boys, o, qualche anno più tardi, la fortunata serie televisiva Baywatch che rese famose in ogni angolo del mondo le curve della biondissima Pamela Anderson.

E tu, preferisci il due pezzi a bikini, o il pezzo intero?



Annunci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.